Home
Seconda edizione del concorso giornalistico sportivo San Francesco di Sales PDF Stampa E-mail
Giovedì 02 Dicembre 2010 22:26

concorso_giornalistico_sportivo_SFrancesco_di_Sales5Una mattinata da incorniciare, una mattinata che per gli allievi della  nostra Scuola Media Sperimentale di Arese (Salesiani) si è realizzata grazie soprattutto al loro impegno nel proporsi “giornalisti sportivi”.

Questa bellissima iniziativa si è potuta realizzare grazie all’A.C.C.P.I. (associazione corridori ciclisti professionisti italiani) ed in particolare al nostro ex-allievo di Milano Simone Cantù che ci ha permesso di contattare gli atleti e così nello stesso tempo di dare vita alla seconda edizione  del concorso giornalistico sportivo San Francesco di Sales.

Andrea Noè e Daniele Callegarin sono stati per una mattinata protagonisti dell’incontro, “intervista con il campione” sul tema “ Sport & fede nella famiglia”, un’ appuntamento che sempre più si va confermando, rivolto agli alunni della scuola media sperimentale del Centro Salesiano di Arese.

I ragazzi circa un mese fa, hanno cominciato ad impostare il lavoro, partendo dal documentarsi sugli ospiti fino ad imparare il come strutturare un articolo di giornale. Si sono presentati all’evento, preparati, pronti a rivolgere le proprie domande e attenti a segnarsi appunti per la stesura dell’articolo.

concorso_giornalistico_sportivo_SFrancesco_di_Sales1La conferenza, che ha avuto come mediatore d’eccezione Bruno Pizzul, si è tenuta a ritmi davvero sorprendenti , grazie alla professionalità del mediatore e alla simpatia degli atleti che con umiltà hanno saputo rispondere alle numerose domande dei ragazzi, dal trattare i capitoli inerenti al tema  del concorso fino al domandare se hanno dei portafortuna. Dal canto loro, gli stessi ragazzi si sono veramente immedesimati nelle vesti di veri e propri giornalisti. E come ricordava il presidente dell’A.C.C.P.I. il Sign. Amedeo Colombo, nel comunicato stampa apparso su diversi siti internet di ciclismo, “ il futuro del ciclismo deve passare attraverso i giovani e la loro educazione”. Il ciclismo così, attraverso una semplice mattinata in amicizia ha certamente conquistato un trionfo,  il cuore dei ragazzi, che ad esperienze del genere non rimane indifferente.

 
SEO by Artio