Home
Il patto educativo per uno sport che fa crescere PDF Stampa E-mail

startAbbiamo già esaminato il valore strategico e funzionale dell'accordo tra enti giuridici diversi, come sono l'oratorio e la società sportiva, attraverso lo strumento convenzione.

Con effetti ancor più interessanti, è bene procedere anche con un accordo, il patto educativo, tra società sportiva, atleta e famiglia. I vantaggi sono molteplici e su più versanti: esso permette di chiarificare ed esporre fin dall'inizio gli elementi qualificanti della società sportiva e dell'oratorio sia ad intra (dirigenti, allenatori, volontari...) che ad extra (genitori, atleti, territorio...). In modo esemplificativo alcuni degli elementi messi in gioco con il patto educativo:

  • contesto: lo sport è inserito nell'oratorio, non è un mondo a sé stante; si sceglie di condividere e partecipare alla vita di "casa";
  • vision: lo sport interessa in quanto portatore di valori per i singoli e i gruppi, a livello di ambiente oratoriano e di società civile;
  • mission: fare dello sport uno spazio in cui si preparano "buoni cristiani e onesti cittadini";
  • programmazione: calendario dell'anno con gli appuntamenti di società e di ambiente; in particolare è bene evidenziare da subito gli incontri formativi previsti per le diverse categorie di persone;
  • valori: il codice etico per gli operatori sportivi, gli atleti e i genitori.

Il momento migliore per mettere in atto il patto educativo? Ovviamente quando parte la pubblicità delle attività sportive e inizia il periodo delle iscrizioni. Non è un foglio da consegnare all'atto dell'iscrizione, tra tutti gli incartamenti. È la carta di identità della società sportiva, è uno strumento di dialogo e confronto per cercare e creare condivisione di attese e finalità, è l'accordo a cui fare riferimento (non come una legge da cui prendere spunto per infliggere le punizioni) per ricordarsi gli obiettivi verso cui vogliamo camminare, soprattutto è il testo a cui tornare per non dimenticarsi da dove si è partiti e dove si vuole andare.

 
SEO by Artio