Home Sport e fraternità Il terzo tempo di Italia-Irlanda: i giocatori sul campo come un gruppo di amici
Il terzo tempo di Italia-Irlanda: i giocatori sul campo come un gruppo di amici PDF Stampa E-mail

terzo_tempoIl rugby ... tutto da scoprire! Per chi lo sta conoscendo piano piano, lo sport della palla ovale non finisce di stupire. Siamo tutti assuefatti alle regole della competizione (per lo più calcistica), saturi di antagonismi tra tifoserie e abituati all'idea che al tempo delle partite segue sempre una scia ben più lunga di polemiche e dibattiti agguerriti. Per questo le notizie che vengono dal campo del rugby sembrano portarci una ventata di aria fresca.

Così succede che Sabato 5 febbraio, allo stadio Flaminio, dopo il match Italia-Irlanda per il torneo di rugby "Sei Nazioni", i giocatori di entrambe le squadre siano spontaneamente rientrati in campo per defaticare ... e con naturalezza abbiano iniziato un "terzo tempo" insolito. Anziché incontrarsi fuori campo e condividere cibo e bevande in spirito di amicizia, sono tornati sul campo continuando a giocare come un gruppo di amici.

Per raccontare l'evento riportiamo la cronaca pubblicata da Stefania Mattana sul blog Rugby 1823.

Circa quindici minuti dopo la fine del match il campo del Flaminio si è ripopolato di verde e d'azzurro. Infatti - complice probabilmente anche la giornata molto più che primaverile - un manipolo di irlandesi capitanati da Ronan O'Gara è tornato in campo per defaticare.

Poco dopo, hanno fatto capolino sul prato anche i nostri Lo Cicero, Bernabo e Orquera. Un rapido scambio di parole e si sono subito creati due piccoli gruppi: come potete vedere dalla fotografia, la compagnia ha iniziato a giocare nella metà campo irlandese, mentre il personale del Flaminio rimetteva in sesto il manto erboso. Chi ha vinto non ci è dato di saperlo: sono andata via che loro ancora giocavano insieme. Ma probabilmente, chi ha perso avrà offerto la birra!

Un bel quadretto di amicizia che testimonia come a fianco dei risultati ufficiali non si è persa quella voglia genuina di giocare, divertirsi e onorare sempre l'avversario... nella buona e nella cattiva sorte!

 
SEO by Artio